Soma Bay è un’ampia baia selvaggia e naturale affacciata sulla costa africana del Mar Rosso, 50 km a Sud di Hurghada e pochi km a Nord di Safaga.

Qui il paesaggio dominante è costituito da una lunga spiaggia con il deserto e la catena montuosa di Shaiyb al-Banat alle sue spalle che contrasta con le acque turchesi costellati di reef poco distanti dalla costa.

Questi reef sono l’habitat naturale dei coralli e di tutti i pesci di barriera, che ricevono nutrimenti di continuo. Questi arrivano dalle correnti che battono la punta di Ras Abu Soma e dal mare aperto, arricchendo questi splendidi blocchi di corallo adagiati a poca profondità su una sabbia bianchissima.

A pochi minuti di navigazione dal Dive In Soma Bay si può accedere a immersioni tranquille e ideali per i fotosub, attorno a coloratissimi torrioni di corallo su bianchi pianori sabbiosi.

Subito a Sud di Soma Bay, vi sono tutta una serie di reef che sono nati attorno alle cime di montagne che risalgono da centinaia di metri di profondità in mare aperto. Parliamo dei Reef di Panorama, Middle Reef e Abu Kafan, con pareti che sprofondano nel blu ricche di coralli e pesci di ogni genere. Qui nuotano carangidi, tonni, dentici, barracuda, squali, mante e la possibilità di incontri è più che concreta.

Per gli amanti dei relitti, a pochi metri di profondità, si trova il relitto del Salem Express: un traghetto affondato nel 1991 che testimonia una delle più grandi sciagure di mare avvenute in queste acque.

La baia di Soma Bay non è solo il paradiso dei subacquei: è ideale anche per gli amanti del relax, della spiaggia ma anche per gli appassionati di windsurf, kitesurf e di tutti gli sport marini.